La Mangrovia, l'annuncio a teatro

Servire la Chiesa e l'annuncio del Vangelo con le proprie capacità artistiche e con la creatività. Si potrebbe riassumere così la mission della compagnia teatrale La Mangrovia, nata nel 2013 nell'ambito del centro missionario Pime di Milano.


Pubblicato il 11 Settembre 2017
La Mangrovia, l\'annuncio a teatro
Servire la Chiesa e l'annuncio del Vangelo con le proprie capacità artistiche e con la creatività. Si potrebbe riassumere così la mission della compagnia teatrale La Mangrovia, nata nel 2013 nell'ambito del centro missionario Pime di Milano: composta da una settantina di ragazzi appassionati di recitazione, canto, ballo, scenografia, la compagnia ha prodotto già tre spettacoli.
Perché questo nome? La mangrovia, si legge nella pagina web di Pime Giovani dedicata al gruppo, «è una pianta "di adattamento": sebbene la sua esistenza si snodi in modo precario tra acqua, sole, terra e sale, è in grado di trasformare un ambiente apparentemente ostile, in un ambiente ricco e vitale. E così che, oltre che saper germogliare nel fango, sa anche stare davanti a un sipario grazie ad alcuni ragazzi che per anni hanno frequentato i Cammini Pime. Oggi infatti, al termine dei loro percorsi, questi giovani hanno deciso di continuare a stare insieme in un modo diverso e inaspettato. E alla domanda "Come possiamo metterci al servizio del Pime? Come possiamo essere incontro e primo approdo per chi desidera avvicinarsi alla missione?". Loro hanno risposto: con il teatro! Ma La Mangrovia fa ancora di più: oltre ad accogliere alle sue radici ragazzi che già conoscono il Pime, ha tra i suoi componenti giovani che mai ne hanno sentito parlare!».
Lo spettacolo che La Mangrovia metterà in scena al Festival della Missione, sabato 14 ottobre alle 18.30, è il primo prodotto dalla Compagnia. "Vento", questo il titolo, evoca proprio il viaggio nel percorso di fede comune a molti giovani che partecipano ai cammini del Pime. Così, sulla scena, quattro ragazzi completamente diversi si ritrovano su una barca in mezzo al mare senza rotta né timone a fare i conti con se stessi e gli altri. Per sperare di tornare a casa, cosa fare se non lasciarsi trasportare dal vento?
Lo spettacolo, replicato più volte in varie città, è stato tra l'altro insignito del premio Gatal. Ma soprattutto, grazie alla generosità del pubblico, La Mangrovia è riuscita a inviare in missione circa 10mila euro, una cifra che ha sostenuto il progetto "Adottiamoci": un gemellaggio tra i ragazzi di alcune scuole italiane e gli alunni di un ostello in Bangladesh gestito da padre Fabrizio Calegari, missionario del Pime



Vedi anche

Seguici... per essere sempre aggiornato!
 
Sostieni il festival!
 
Media Partner

Agensir Tv2000 La Voce Del Popolo Fesmi Radio in Blu Avvenire Gruppo Editoriale San Paolo